lunedì , 23 ottobre 2017
Home / Temi / Scuola / PROGETTO IMMISCHIATI. Famiglie protagoniste nelle scuole

PROGETTO IMMISCHIATI. Famiglie protagoniste nelle scuole

immischiatilogo

gli appuntamenti

Non vogliamo stare a guardare la questione scuola, siamo famiglie che vogliono essere protagoniste.
La famiglia per la scuola e la scuola per la famiglia: potrebbe sembrare uno slogan ma non lo è, si tratta infatti di una sfida che come famiglie del Forum delle associazioni familiari vogliamo lanciare a tutti e ad ognuno.
E’ tempo di rimettere in moto le famiglie per guardare alla scuola con curiosità intelligente e stima, ri-costruire ponti e non muri, ri-mettere al centro delle nostre case la scuola quale luogo di corresponsabilità educativa.
Tanti genitori ci hanno chiamato e ci chiamano perché sentono il desiderio di mettersi in gioco nelle scuole dei loro figli.
Scuola non più come luogo di contrattazione ma di incontro tra adulti docenti e adulti genitori che non vogliono stare a guardare o lamentarsi ma si vogliono “Immischiare”.
Per questo Il Forum che sta incontrando tante famiglie sul territorio ha deciso di lanciare il suo progetto scuola chiamato “IMMìSCHIATI A SCUOLA” rifacendosi all’invito di Papa Francesco che invita i cattolici ad immischiarsi e a non guardare la vita dal balcone.
Insieme ad Age, Agesc e Faes che sono le associazioni presenti nel Fonags, il tavolo voluto dal ministero dell’Istruzione che coinvolge le associazioni dei genitori, vogliamo formare, in vista delle elezioni dei vari consigli di istituto di ottobre, una rete di genitori che vogliono mettersi in gioco.
Siamo infatti convinti che sui temi dell’educazione affettiva e la difficile alleanza tra Famiglia e scuola si possa vincere facendo entrare i genitori nella scuola attraverso gli organi democratici della stessa. Se i nostri genitori, debitamente formati e messi in rete, risolveranno il problema della finestra rotta o del tetto con l’amianto, automaticamente avranno la fiducia degli altri papà e mamme sulla scelta dei vari progetti extracurricolari. Il Forum vuole mettersi al servizio delle varie associazioni locali facendo da collettore e creando una rete nazionale di genitori che scelgono liberamente di candidarsi e condividere le buone pratiche. In alcune scuole di Roma, ad esempio abbiamo genitori che hanno realizzato il quoziente familiare sulle attività pomeridiane con sconti in base al numero di figli…
Operativamente il Forum organizza il 16 luglio p.v. a Roma una giornata di formazione aperta a tutti i presidenti dei Forum regionali e locali. La proposta verrà ripresa e rilanciata poi sul territorio a settembre con un format condiviso che metterà in “movimento” le famiglie all’inizio di un nuovo anno scolastico con tre grandi aspettative:

1) informare e formare sui problemi dell’educazione e della scuola, riportando la famiglia al centro del percorso educativo
2) elaborare e collaborare a progetti educativi, culturali e formativi con tutte le istituzioni scolastiche, valorizzando il ruolo educativo del genitore
3) sollecitare l’impegno della società civile sui problemi della scuola e dell’educazione per promuovere il sistema scolastico, la libertà di scelta educativa e il pluralismo delle istituzioni scolastiche

E’ tempo di stringere alleanze tra genitori e genitori, migliorare le proprie competenze, mettere in moto un’amicizia costruttiva, preziosa, una rete di solidarietà che diventi patrimonio per i bambini, i ragazzi e la famiglie di ogni scuola, classe, comunità e quartiere.
L’invito quindi è “Immischiati a scuola”, con noi, su tutto il territorio, con le famiglie che ci stanno, con i docenti e dirigenti che hanno voglia di lavorare insieme, in un’amicizia educativa che ci faccia crescere e ci faccia stare bene.

vai al sito di Immischiati